Nataliya Bondar-Shelest

Per la versione in italiano cliccare
 
 

Nataliya Bondar-Shelest


Master Teacher for 20 years,

Master’s Degree
in Vaganova Method
and Classical Choreography
Principal Dancer for 18 years

 

 

It requires a master teacher to teach ballet properly. Recognized among peers and students as an exceptionally effective teacher, Nataliya Bondar-Shelest follows the Vaganova teaching technique: an extraordinary system that permits to develop the knowledge of how one’s body should be used in order to dance with expression yet without injuries, like the best Russian dancers do.

 

Natasha's first love was dance: at the age of ten she was was enrolled into the prestigious Kiev State Ballet Academy. There she studied Classical Ballet under Prof. Varvara Mey, a student of Agrippina Vaganova and best-selling author on the subject of ballet training.

 

Natasha in Center Adagio in class at the Kiev Ballet Academy

 

Upon graduation from the Academy in 1983, Bondar-Shelest was invited to join the Donetsk Theater of Opera and Ballet as a Soloist. In 1988, at the age of 24, Nataliya won Silver Medal at the International Ballet Competition in Ukraine and was promoted to the position of Principal Dancer. In 1990 she toured Europe with the Stars of Kirov Ballet, under the direction of Oleg Vinogradov, and with the United European Orchestra under Mstislav Rostropovich.

 

Performing leading parts in Giselle (left) and in 1001 Nights (right)

 

Over the years Natasha's repertoire included leading roles in Don Quixote, Swan Lake, Giselle, Sleeping Beauty, Paquita, Raymonda, La Bayadere, Fountain of Bakhchisaray, Thousand and One Nights, Esmeralda, Nutcracker, Le Corsaire, and Harlequinade. She has toured France, Italy, Germany, Spain, Turkey, Japan, South America, Canada, the U.S. Later in her dancing career she worked as a Prima Ballerina with the Kharkiv Theater of Opera and Ballet in Ukraine and as a Principal Dancer with the International Ballet Theater, under the direction of Vladimir Shoumeikin.

 

Curtain call after a performance of Sleeping Beauty (left) and performing the title role in Giselle (right)

 

Throughout her 32 years in ballet Natasha has learned many valuable lessons that now she enjoys passing on to her students.

 

Training children of all ages and ability levels for the past 20 years, Natasha has demonstrated unparalleled dedication to her craft and students. Her teaching technique combines strict Vaganova Method education with her own experience as a professional dancer.

 

Natasha's main focus has always been the impeccable technique but her secondary goal is to instill a broader understanding of the Vaganova Method and the effects of dance training on the body. She teaches her students to dance with their whole body instead of isolating body parts into mechanical, separate movements. Gradually students will develop a strong center, which will result in more graceful and powerful performances.

 

Vaganova method is characterized by impeccable precision, attention to detail, ease of execution, energetic style, emotion-evoking grace, individual creativity, and vigor. Considered excellent, it is the foremost technique used by Mikhail Baryshnikov, Rudolph Nureyev, Natalia Makarova, Galina Ulanova, Maya Plisetskaya, and other stars of Russian classical ballet. Students of the Vaganova method learn classical ballet technique, pointe, classical repertory, adagio, virtuoso technique for men, partnering, character dance, and historical court dance.

 

Kitri in Don Quixote

 

What makes Nataliya Bondar-Shelest so effective is her firm yet affable manner of instruction: striving for excellence, she continuously pushes students to better themselves without ever making them feel inadequate.

 

 

 

 

 

 In italiano 

 
 

Nataliya Bondar-Shelest


Master Teacher per 20 anni,

Master’s Degree
nel Metodo Vaganova 
e Coreografia Classica,
Prima Ballerina per 18 anni

 

 

Per insegnare l’arte del balletto correttamente ci vuole è un grande maestro.

 

Nataliya Bondar-Shelest segue il metodo d’insegnamento Vaganova: una tecnica straordinaria che permette di sviluppare la conoscenza di come il corpo debba essere utilizzato in sintonia con la danza, con passione e senza angoscia, come fanno i migliori ballerini russi. 

 

Riconosciuta dai Direttori Artistici e studenti come un’insegnante eccezionalmente proficua, Natasha confessa che il suo primo amore fu la danza: all’età di 10 anni si iscrive alla prestigiosa Accademia Statale del Balletto a Kiev, la capitale dell’Ucraina. All’Accademia Natasha studia il balletto classico sotto la Prof. Varvara Mey, un’alunna di Agrippina Vaganova, autrice dell’assoluto best-seller sul suo metodo di allenamento per il balletto.

 

Natasha nel lavoro di centro, in un Adagio, in classe presso l’Accademia del Balletto di Kiev

 

Laureatasi dall’Accademia nel 1983, Bondar-Shelest fu subito invitata al Teatro di Opera e Balletto di Donetsk, come Solista. Nel 1988, all’età di 24 anni, dopo aver vinto la Medaglia d’argento alla competizione internazionale di balletto in Ucraina diventa Prima ballerina. Nel 1990, Bondar-Shelest parte in un tournée europeo, assieme alle stelle del balletto del famosissimo Teatro Kirov (oggi Mariinsky), sotto la direzione di Oleg Vinogradov, accompagnati da United European Orchestra diretta da maestro Mstislav Rostopovich.

 

Nei ruoli principali dei balletti Giselle (a sinistra) e Mille e una notte (a destra)

 

Nell’arco degli anni, il repertorio di Natasha ha contenuto moltissimi ruoli principali dei balletti come Don Quixote, Lago dei Cigni, Giselle, La bella addormentata, Paquita, Raymonda, La Bayadere, la Fontana di Bakhchisaray, Le mille e una notte, Esmeralda, Lo schiaccianoci, Il corsaro e Herlequinade. Ha ballato nelle varie tournée sui palcoscenici della Francia, l’Italia, la Germania, la Spagna, la Turchia, il Giappone, il Sud America, il Canada, e gli Stati Uniti. Continuò a ballare come Prima ballerina in Ucraina con il Teatro dell’Opera e Balletto di Kharkiv e come Ballerina principale con l’International Ballet Theater sotto la direzione di Vladimir Shoumeikin.  

 

Sul palco salutando il pubblico dopo l’esibizione ne La bella addormentata (a sinistra) e nel ruolo del titolo nel balletto Giselle (a destra)

 

Durante i suoi 32 anni di carriera, Natasha ha fatto tesoro di tante lezioni preziose che ora trasmette ai suoi studenti con il grande piacere.

 

Lavorando con gli studenti di età diverse e di vari livelli per più di vent’anni, Natasha ha dimostrato una profonda dedizione alla sua arte e ai suoi studenti. La sua tecnica di insegnamento lega il rigoroso Metodo Vaganova con le sue esperienze acquisite nell’arco della sua carriera di danzatrice.

 

Il focus principale di Natasha è quello di insegnare la tecnica impeccabile. L’obbietivo successivo è impartire più ampia comprensione del Metodo Vaganova e di effetti dello studio della danza sul corpo del ballerino. Insegna ai suoi studenti a danzare con tutto il corpo (invece che con le parti isolate di esso, la cosa che produce movimenti meccanicanici e separati). In questo modo gli studenti svilupperanno un forte centro, il quale li permetterà di diventare più forti ed eleganti sul palcoscenico.

 

Il Metodo Vaganova è caratterizzato da una precisione impeccabile, attenzione ai dettagli, nonchalance di esecuzione, stile energetico, grazia che suscita emozioni, creatività individuale e vigore. Questa tecnica, considerata eccellente, fu tra le prime ad essere utilizzata da Mikhail Baryshnikov, Rudolph Nureyev, Natalia Makarova, Galina Ulanova, Maya Plisetskaya ed altre stelle del balletto russo. Gli allievi del Metodo Vaganova apprendono la tecnica del balletto classico, punte, repertorio classico, adagio, virtuosa tecnica per gli uomini, passo a due, interpretazione dei personaggi e ballo storico di corte.

 

Kitri nel Don Quixote

 

Quello che rende Natalyia Bondar-Shelest così efficace è la sua fermezza ed affidabilità del suo insegnamento: domandando l’eccellenza, spinge continuamente gli studenti a migliorarsi senza farli sentire inadeguati.